Studio Fisioterapico Innocenti Tiziano

RISONANZA MAGNETICA E COLONNA VERTEBRALE: quanta correlazione c’è tra immagini e condizione clinica del paziente?

RISONANZA MAGNETICA E COLONNA VERTEBRALE: quanta correlazione c’è tra immagini e condizione clinica del paziente?

RISONANZA MAGNETICA E COLONNA VERTEBRALE: quanta correlazione c’è tra immagini e condizione clinica del paziente?

Cambiamenti degenerativi della colonna vertebrale sono apprezzabili nelle risonanze magnetiche (RMN) della colonna vertebrale in pazienti di ogni etá.

Degenerazioni discali, protrusioni ed altre problematiche che affliggono disco e faccette articolari sono presenti in altissima percentuale anche in soggetti che non manifestano sintomi.
Questi cambiamenti infatti, sono parte del normale invecchiamento e non sono in alcun modo associati a dolore.

Per questo, la RMN e le altre tecniche di imaging devono essere interpretate e contestualizzate nel setting terapeutico in riferimento alle condizioni cliniche del paziente, e non viceversa: utilizzare le bioimmagini per giustificare un atto terapeutico potrebbe, bensì, rischiare di peggiorare la condizione clinica del paziente.

fullsizerender-2

 

 

La tabella¹ mostra come all’aumentare dell’età, sale la percentuale di soggetti sani asintomatici le cui bio immagini mostrano cambiamenti degenerativi della colonna.

L’80% DI PERSONE CON 50 ANNI HANNO DEGENERAZIONI DEL DISCO SENZA MANIFESTARE DOLORE.

Altri studi² hanno dimostrato che anche nel 48% di ragazzi tra 20 e 22 anni  hanno una degenerazione del disco e ben il 25% ha una protrusione discale, senza alcun sintomo.
Tutto ciò ha portato i medici che dirigono il reparto di Neurochirurgia dell’Università della California³ a sconsigliare fortemente l’utilizzo di risonanza magnetica come routine in pazienti con mal di schiena proprio perchè non vi è una correlazione tra il referto delle bioimmagini e la situazione clinica del paziente.

 

 


References:
1) Brinjikji W, Luetmer PH, Comstock BW, et al. Systematic Literature review of Imaging Features of spinal degeneration in asymptomatic populations. Am J Neuroradiol 2015;36:811-16.
2) Takatalo J, et al. Prevalence of degenerative imaging findings in lumbar magnetic resonance imaging among young adults. Spine 2009;34(16):1716-21.
3) Chou D, et al. Degenerative magnetic resonance imaging changes in patients with chronic low back pain: a systematic review. Spine 2011;36(21):S43-53.